Contestazioni igiene urbana: Palo del Colle chiede 8mila euro in meno sul prossimo canone

1439

Il comune di Palo del Colle ha proposto una sottrazione di 8449,38€ sul prossimo canone sui rifiuti e igiene urbana, a causa delle “contestazioni per spazzamento, per svuotamento/rimozione cassonetti, e contestazioni rifiuti per dicembre 2016”. Questa proposta è riportata nella relazione del Dec (direttore dell’esecuzione del contratto ndr) in riferimento alla gestione dei servizi di igiene urbana Aroba2.

Anche altre città hanno presentato decurtazioni: da Binetto (con 500€), Modugno (con 650€), Giovinazzo (con 2841,77€) a Sannicandro (con 8193,66€). Questo provvedimento è stato trasmesso all’ Ati Cns – Cogeir, nonchè alle ditte esecutrici dei servizi (Navita srl e Sieco spa) che potranno presentare le loro le loro deduzioni entro 15 giorni.

Il sindaco Anna Zaccheo in prima persona aveva lamentato la carenza del servizio della Cogeir durante la nevicata di gennaio e in precedenza aveva commentato duramente le inadempienze dell’operato di alcuni dipendenti Cogeir.