Elezioni europee: anche i maggiorenni possono votare. La guida al voto.

429

In Italia si voterà domenica 26 maggio per eleggere i nostri rappresentanti al parlamento europeo di Strasburgo. Ricordiamo che tutti i cittadini idonei al voto, ovvero a partire dai 18 anni di età e in regolare possesso di tessera elettorale, potranno esprimere il proprio voto. A Palo del Colle, come nel resto del Paese, si voterà domenica 26 maggio dalle ore 7 alle ore 23.

Come si vota:
1. Indicando il proprio voto per la lista (ovvero barrando con una croce il simbolo del partito o sull’intero rettangolo che lo contiene);
2. Oltre a barrare il simbolo del partito si possono anche esprimere fino a tre preferenze per candidati specifici, ma attenzione: vale il principio dell’alternanza di genere. Saranno valide solo queste combinazioni: un uomo e una donna, un uomo e due donne, due uomini e una donna. Non vi sono limitazioni nella preferenza unica di una sola candidata donna o di un solo candidato uomo. Se si esprimono preferenze per candidati tutti dello stesso sesso, risulterà valido solo il primo nome. Per le Europee non esiste il voto congiunto: la preferenza dei singoli candidati deve essere manifestata solamente per i candidati all’interno della stessa lista.

Sarà possibile esprimere fino a tre preferenze per tre candidati appartenenti alla stessa lista. La nostra è la quarta circoscrizione, quella meridionale. A questo link è possibile consultare la lista completa di tutti i candidati politici, divisi per partito e circoscrizione.

Il sito Vote Watch Eu (uno dei più affidabili in materia di analisi statistica dei voti e dei politici nel parlamento europeo) ha messo a disposizione un piccolo test dove, rispondendo a quesiti simili a quelli sottoposti in parlamento, è possibile conoscere il candidato europeo più vicino alle proprie risposte in materia di economia, tutela dell’ambiente e tanto altro. Qui il link per il test.