Furti e atti vandalici nella scuola elementare Davanzati – FOTO

919

Il pavimento sporco di colori e gessetti calpestati, scrivanie svuotate, armadi devastati, muri imbrattati di turpiloqui con bombolette spray: un 2018 che si conclude nel peggiore dei modi per l’istituto comprensivo Davanzati che, la scorsa notte, ha ricevuto l’indesiderata visita di alcuni vandali. Oltre agli appellativi facilmente attribuibili, i malviventi conquistano tristemente il titolo di ladri. Mancherebbero infatti all’appello due proiettori e alcuni computer.

Secondo le prime ricostruzioni i vandali avrebbero fatto irruzione anche nei giorni precedenti (24 ed il 25 dicembre) senza tuttavia danneggiare nulla. Le testimonianze del vicinato confermano di aver allertato le forze dell’ordine e di aver visto le porte principali dell’istituto completamente spalancate. La scorsa notte i vandali hanno forzando la porta del cortile esterno, entrando indisturbati: secondo le prime dichiarazioni l’allarme non sarebbe entrato in funzione.   

Un benvenuto per nulla gradito quello riservato alla neo insediata assessora all’istruzione Tina Barile che, a PalodelColle.NET ha dichiarato: “è un atto devastante. Insieme alla dirigente scolastica stiamo stilando la lista degli oggetti mancanti e dei danni e sporgeremo denuncia. Mi impegnerò per garantire la sicurezza nelle scuole e nel diffondere la cultura del rispetto e dell’educazione verso il prossimo. Tutto questo fa moltissima rabbia”. 

Scegliere di violare e sfregiare il luogo deputato per eccellenza all’istruzione e all’educazione (civica e non) non è semplicemente riprovevole, ma profondamente scoraggiante ed avvilente.

Di seguito riportiamo le foto degli ambienti scolastici devastati: