Il sindaco Anna Zaccheo ritira le dimissioni – articolo in aggiornamento

4838

++ AGGIORNAMENTI IN FONDO ALLA PAGINA ++
Ultimo aggiornamento 17.53

Sono passati esattamente venti giorni dalla pubblicazione della lettera di dimissioni del primo cittadino Anna Zaccheo. Secondo la legge al termine del ventesimo giorno le dimissioni diventano irrevocabili: ma adesso cambia tutto dal momento che oggi, mercoledì 25 luglio, le dimissioni vengono annullate attraverso un comunicato ufficiale.

Nel primo documento di dimissioni si parlava di “compromessi inaccettabili, di unità mancata della maggioranza e di personalismi“.

revoca-dimissioni-sindaco-palo-del-colle

 

Dopo quella lettera di dimissioni ci sono stati venti giorni di silenzio, capeggiati solo da botte e risposte fatte di documenti ufficiali e protocollati. Nessun confronto faccia a faccia con la minoranza (e l’annunciata maggioranza fratturata) all’interno dell’ultimo (deserto) consiglio comunale. Dall’opposizione arriva un appello accorato: “Risposte e trasparenza, come è stato detto durante la campagna elettorale“. Ora più che mai i dubbi e le domande, fuori e dentro il consiglio comunale, si moltiplicano in maniera esponenziale.

 

++ Aggiornamento ore 17.53++

L’ufficio di segreteria del sindaco ha inoltrato un comunicato ufficiale diretto alle testate giornalistiche dove è possibile leggere come “la visione delle scelte strategiche della città (del sindaco ndr) non era perfettamente coincidente con le forze politiche presenti in maggioranza che ha portato alle dimissioni del sindaco”. Tuttavia grazie alla constatazione di tali incongruenze la maggioranza “dopo un lungo e articolato confronto si rende disponibile a mettere in atto tutte le buone pratiche tese a sanare le divergenze migliorando la partecipazione al processo decisionale e supportando l’organo esecutivo“.

Un nuovo rilancio, quello annunciato nella lettera firmata dalla maggioranza e dal sindaco  che prevederà una “nomina di un nuovo organo esecutivo“.

La precedente lettera di dimissioni voleva svelare la reale situazione delle forze politiche presenti a palazzo san Domenico, ora invece si può leggere come ci sia la reciproca fiducia nella maggioranza e nel primo cittadino: “la maggioranza tutta ripone piena ed incondizionata fiducia negli obiettivi e nelle proposte avanzate dal sindaco in questa fase di rielaborazione del percorso politico-programmatico. Al contempo il sindaco rinnova completa fiducia alla maggioranza consiliare al fine di riprendere con maggior vigore l’attività politico-amministrativa”. 

Le lettera continua con l’impegno, da parte dei gruppi consiliari di maggioranza, nel gestire quattro dei tanti punti cruciali di Palo del Colle, dandosi un periodo temporale di sei mesi circa per la verifica del lavoro svolto. Questi sono:
1. Avvio delle numerose opere finanziate e monitoraggio delle procedure legate alla discarica e CCR;
2. Risoluzione delle problematiche relative al mercato e cimitero;
3. Avvio della procedura amministrativa relativa al riscatto del diritto di superficie;
4. Messa in sicurezza dei parchi e delle strutture sportive.

Il comunicato si chiude con il richiamo al forte senso di responsabilità del sindaco e di ciascun componente della maggioranza, che ha determinato la risoluzione della crisi politica nell’esclusivo interesse della cittadinanza tutta e nel rispetto dell’impegno assunto con i cittadini tutti, portando avanti ogni azione politica mirante al raggiungimento degli obiettivi programmatici.

+++ ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO +++