“La gente è stanca e ha paura, noi dobbiamo alzare la voce”. Il movimento civico Fuoridalcomune chiede sicurezza e presenza delle istituzioni

3892

“Non è più tempo di aspettare”: questo è uno dei commenti rilasciati da Anna Cutrone, consigliera d’opposizione e a capo del movimento civico che chiede maggiore sicurezza e presenza delle istituzioni, anche a nome della cittadinanza. Tutto questo a seguito dell’ennesimo atto vandalico ai danni della comunità palese.

Rabbia e paura: è ciò che si evince da alcuni commenti su facebook “Più sicurezza a Palo, BASTA!” “I nostri figli non sono al sicuro in questo paese!“, “Bisogna agire!”.
Ed è proprio questo il succo della richiesta di Anna Cutrone che, a nome del movimento Fuoridalcomune, chiede una convocazione straordinaria del consiglio comunale, il più presto possibile; viene inoltre chiesto che vengano promossi incontri immediati con il Prefetto, il Questore e le Forze dell’Ordine per far aumentare i controlli sul territorio. L’obiettivo è debellare la criminalità in tutta Palo del Colle, ma come fare? Nel suo appello la consigliera propone come ottimo inizio l’installazione di telecamere di sorveglianza in tutto il paese.

Nel mirino dei delinquenti ancora una volta le scuole di Palo, tra queste la Mastromatteo e la Davanzati: scardinata la porta principale sono stati rubati alcuni strumenti tecnologici, danneggiati i muri e vetri rotti. L’anno scolastico è iniziato da poco e la domanda sorge spontanea: è possibile dover rinunciare ad un’istruzione di qualità per mancanza di sicurezza?