La libera Università celebra il lavoro umile, l’autentico motore della civilità moderna

484

Un paese, è la gente che la abita. “Il senso di una comunità: immagini degli antichi mestieri di Palo del Colle” questo è il titolo della mostra fotografica che la Libera Università “Domenico Guaccero” organizza nell’ambito del CinePalium Fest 2017. 170 foto che rappresentano più di settanta mestieri tradizionali.

Seguendo il tema cardine del festival dell’identità personale ed interpersonale, durante questa mostra verranno decantati i lavori quotidiani, le attività, professioni che letteralmente costituiscono la forza motrice di tutti i paesi. La personalità di un paese si identifica soprattutto nel loro lavoro di operai, maestri, contadini e artigiani che si sono adoperati per far crescere la nostra comunità. Eroi senza nome “ai quali non viene mai dedicata alcuna strada“; come osserva infatti la prof.ssa Dacchille, “i palesi si orientavano (e si orientano) nel paese grazie ai punti di riferimento di un tempo, costituiti proprio dalle botteghe degli artigiani, operai e lavoratori. Questo perché la storia, come dice Bertold Brecht, non è fatta solo dai principi e dagli imperatori, ma è opera soprattutto di cuochi, maniscalchi, agricoltori, mietitori e banditori“.

La mostra sarà allestita nei locali della sede della Libera Università, in via Roma 11 a Palo del Colle. La presentazione e l’inaugurazione avranno luogo alle 17.00 del 14 novembre; la mostra sarà visitabile fino al 18 novembre, dalle ore 17.00 alle 20.00. L’ ingresso è libero.

Durante il periodo della mostra saranno esposte le pubblicazioni della Libera Università: La tombola degli antichi mestieri, Le carte dell’appartenenza e quelle del “mercante in fiera” (Alla ferǝ dǝ mast’André), i libri sui mestieri scomparsi, su Archi e Madonne del borgo di Palo, sui giochi e gli intrattenimenti di una volta, sulle filastrocche e sui canti della tradizione popolare di Palo del Colle.