Ordinanza pubblicata senza firma del sindaco: parola all’amministrazione Zaccheo

810

Oggetto sempre l’ordinanza numero 39, pubblicata sull’albo pretorio ma mai firmata dal sindaco Anna Zaccheo. Un atto grave che ha visto fin da subito uno schieramento compatto formato da minoranza e stesso primo cittadino, per accertare colpe e responsabilità. Chi ha pubblicato quell’ordinanza senza aver minimamente consultato il sindaco?

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa inviatoci dall’amministrazione Zaccheo:

Con riferimento all’ordinanza sindacale, il Partito Democratico, Palo nel Cuore e Cittadini per l’Italia esprimono massimo sostegno e condivisione all’azione amministrativa intrapresa sin dal primo momento dal Sindaco Anna Zaccheo volta ad accertare la verità su quanto accaduto circa la pubblicazione all’Albo Pretorio di un’ordinanza Sindacale priva di sottoscrizione e quindi NULLA: un’azione amministrativa forte, trasparente e nel rispetto della legge finalizzata alla tutela dell’assoluta verità, dell’immagine di tutta l’amministrazione e dell’intera cittadinanza che il Sindaco rappresenta.
In ugual misura e con la stessa forza e fermezza la maggioranza – attesa la legittimità e la fondatezza della richiesta presentata dal Partito Democratico – si schiera compatta al fianco dello stesso partito, vittima di accuse infamanti e prive di fondamento alcuno.

Il comunicato si conclude con un richiamo “all’ordine e alla quotidianità”:

È necessario ritornare tutti a concentrarci ed a occuparci delle problematiche pressanti della vita politica e sociale del nostro paese garantendo sempre chiarezza e trasparenza in ogni circostanza.