Palo del Colle: ragazza accerchiata e insultata. Il padre: “erano pronti, volevano approfittare di lei”

8200

Nella mattinata di lunedì 6 novembre, il partito Fratelli d’Italia (sezione Palo del Colle) ha ricevuto l’inquietante testimonianza di un padre che sarebbe stato aggredito da tre uomini che in precedenza avrebbero insultato e accerchiato sua figlia.

Ecco il racconto integrale riportato da Raffaele Tullo, portavoce cittadino del partito:

Erano circa le 7:30 ed una ragazza (della quale non comunicheremo le sue generalità) si apprestava a raggiungere il mezzo per andare a scuola, quando all’improvviso è stata raggiunta da alcuni loschi individui (erano tre energumeni) che, bloccandole la strada, hanno iniziato ad insultarla e a chiederle di seguirli perché, evidentemente, volevano approfittare di lei. La ragazza, impaurita, ha accelerato la sua corsa alzando la voce per chiedere aiuto, riuscendo a sfuggire ai malviventi che si sono dileguati poiché dalle urla, è stata attirata l’attenzione di alcuni passanti. La ragazza ha allertato subito i genitori. Il padre, preoccupato, ha raggiunto il posto, individuando i tre balordi; due di questi erano appostati nella campagna vicina e quasi sicuramente erano pronti a portare a compimento un’aggressione nei confronti di qualche povera persona che la mattina, in quella zona, si porta per fare footing. I malviventi, con tono minaccioso, hanno aggredito verbalmente il padre della ragazza accerchiandolo. Grazie all’intervento di un passante si è evitato il peggio. Quindi il padre della ragazza, che ha mantenuto la calma, ha allertato i carabinieri”.

Contattando il partito di Fratelli d’Italia (sezione di Palo del Colle), apprendiamo che al momento non è stata sporta alcuna denuncia da parte della ragazza, ma che verrà fatto a breve.

Il comunicato divulgato dal partito continua aggiungendo:  “Innanzitutto al signore M., papà della ragazza, abbiamo suggerito di tornare in caserma per depositare la denuncia, anche se contro ignoti, sperando che la giustizia faccia il suo corso e che le indagini diano risultati rassicuranti. Adesso chiediamo a chi di dovere di intervenire perché sulla sicurezza non si scherza e non si deve prendere né perdere tempo ma bisogna agire immediatamente. Volutamente non lo abbiamo fatto prima nel racconto, ma lo diciamo adesso, i tre aggressori sono tre ragazzi extracomunitari, dei quali chiediamo subito l’identificazione ed eventualmente la loro espulsione. […] Questa è l’ennesima brutalità che accade nel nostro paese, furti in casa, rapine, furti d’auto, aggressioni (ricordiamo tutti quella che fu soprannominata “arancia meccanica”, ossia l’aggressione avvenuta meno di un mese fa in contrada Auricarro), spaccio e tanto altro. Non intendiamo ancora sopportare altri soprusi. Palo del colle non si sente sicura perché non è sicura. Noi, con Fratelli d’Italia siamo decisi anche a presidiare palazzo San Domenico affinché non si trovino soluzioni idonee per il contrasto della criminalità, se ciò non dovesse bastare andremo al Prefetto”.