Ancora un’opportunità per le piccole imprese: la sede di Palo del CNA 

1337


Palo vuole ripartire con la piccola economia: il 7 novembre è stato nominato il nuovo presidente del CNA (confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa), Angela Cuscito. Quali sono i servizi e quali saranno le proposte per l’amministrazione?

La CNA è un’associazione di categoria datoriale che rappresenta solo imprese, artigiani, commercianti e piccoli e medi imprenditori. “Per noi è un vantaggio che ci sia una pluralità di associazioni di categoria su Palo del Colle (in riferimento alla neofondata associazione Palion http://www.palodelcolle.net/magazine/dare-voce-ai-commercianti-palesi-nasce-lassociazione-palion/ ndr), perchè più rappresentiamo la classe imprenditoriale produttiva del tessuto palese, meglio interverremo su tutte le attrattive della zona”, a parlare il referente territoriale CNA Antonio Alberga. L’intento comune è di rivalorizzare il palese sotto tutti i punti di vista e di bloccare la tendenza alla desertificazione e alla decrescita: “la sfida non si gioca più all’interno del territorio ma fuori: dobbiamo eliminare la diffidenza e dobbiamo conoscerci senza nessun pregiudizio”.

Dalla categoria degli autoriparatori fino alle estetiste: non c’è nessun mestiere fuori dai processi innovativi” dice Giuseppe Riccardi, delegato provinciale del CNA Bari “sono le persone ad essere fuori, è la cultura delle persone ad essere fuori (dall’innovazione ndr) e chi tarda ad innovarsi e a fare sempre le stesse cose nella stessa maniera, non ha futuro”.

Alla presentazione del direttivo (composto da dieci imprese storicamente riconosciute, più tecnici) e alla nomina presidente territoriale del CNA ha preso parte una fetta di amministrazione comunale (tra cui il sindaco Anna Zaccheo, l’assessore al Bilancio Rocco Martino, l’assessore al Commercio Vito Antonio Savino, il consigliere d’opposizione Vito Minerva e il consigliere di maggioranza Tommaso Amendolara): la neopresidente ha infatti ringraziato la presenza forte delle istituzioni e ha invitato ad una stretta collaborazione propositiva ma soprattutto “snella e alleggerita dalla burocrazia“.

Proposte concrete – Interessanti le idee presentate dalla presidente Cuscito e dal delegato provinciale Riccardi: si potrebbe partire dallo sblocco dell’edilizia, dalla maggiore accessibilità finanziaria della zona artigianale (permettendo alle imprese locali di espandersi senza troppi costi), dalla scorporazione delle gare d’appalto evitando il subappalto (dividendo i grossi appalti in diverse sotto-competenze da poter affidare alle piccole imprese del territorio, creando bandi singoli e non ricorrendo al subappalto) ed incentivare la scelta della manodopera locale.

Il CNA di Palo, che al momento conta circa 90 tesserati, oltre ad essere un interlocutore con l’amministrazione, fornisce servizi di consulenza, formazione, finanza d’impresa, collaborazione con enti di ricerca e di internazionalizzazione: su questo punto la presidente Cuscito ha ringraziato pubblicamente l’amministrazione per aver approvato in pochissimo tempo il marchio “DECO” (denominazione comunale sui prodotti tipici di Palo) che ha permesso alle piccole imprese locali di farsi conoscere a livello sia nazionale che internazionale.

Contatti per poter aderire al CNA o ricevere informazioni:
tel 080 62 45 75
Sede di Palo del Colle: Via Savonarola (di fronte al numero 23) dal lunedì al venerdì 9-13, 16-19.