Salvini: “Glielo compro io un banco con le rotelle all’Azzolina e le faccio fare un giro per Palo del Colle, avanti e dietro”

1981

Siamo abituati alle gaffe di Matteo Salvini, ma oggi, a Palo del Colle, in dieci minuti di intervento l’ex ministro degli Interni ha dato il meglio di se. Dal definire i suoi contestatori “arredamento, sono lì nell’angolino” alla sua visita a san Giovanni Rotondo dopo la maledizione della signora di colore che lo ha aggredito nei giorni scorsi. Un escalation di battute poco simpatiche miste agli slogan leghisti come “Prima gli italiani e poi il resto, prima i pugliesi e poi resto”.

Il clou però lo ha raggiunto parlando della ministra Azzolina e dell’ormai nota storia dei banchi a rotelle. “C’è quel genio del ministro che per tutta l’estate ha cercato i banchi con le rotelle e non li ha ancora trovati. Glielo compro io un banco con le rotelle e le faccio fare un giro per Palo del Colle, avanti e dietro, sulle rotelle l’Azzolina!”.