Educare i bambini al rispetto dell’altro e alla legalità: il sindaco invita alla firma dell’iniziativa popolare

205

Imparare ad essere cittadini e farlo sin da piccoli: è questo uno degli obiettivi della della proposta di legge “Educazione alla cittadinanza”. L’iniziativa popolare, sostenuta dall’Anci (Associazione nazionale comuni italiani), prevede l’introduzione dello studio della Costituzione nelle scuole, del principio di eguaglianza, della legalità e del rispetto dell’altro. Diventare il cittadino di domani significa rispettare l’ambiente, conoscere le potenzialità e i rischi del progresso tecnologico e seguire uno stile di vita salutare.

Sono necessarie cinquantamila firme per il deposito della proposta in Parlamento. “Urge una sensibilizzazione e formazione anche tra i banchi di scuola dei nostri istituti scolastici“, ha commentato il primo cittadino Anna Zaccheo, “la raccolta firme è a sostegno della legge di iniziativa popolare per inserire l’educazione alla cittadinanza come materia scolastica autonoma. Obiettivo è quello di far maturare la consapevolezza di cosa significhi essere buoni cittadini, titolari di diritti e responsabili di doveri”.

Al seguente link è possibile consultare il testo della proposta di legge.

Come partecipare alla raccolta firme? Per sostenere la legge di iniziativa popolare “Educazione alla cittadinanza” è sufficiente:

  • Essere maggiorenni;
  • Recarsi presso l’ufficio anagrafe del comune di Palo del Colle (palazzo san Domenico) muniti di un documento d’identità valido.