Ritorna a vivere l’orologio del Purgatorio: al Comune non costerà nulla

7083
 
Ritornerà a vivere il vecchio orologio della chiesa del Purgatorio. L’ottima notizia è che il Comune non pagherà nulla: le opere di restauro saranno tutte a carico di aziende private palesi. 
Fortemente voluto dalla sindaca Zaccheo, l’obiettivo è di rimettere in funzione lo storico simbolo di piazza Santa Croce.
L’orologio – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Vito Antonio Savino – messo lì dal sindaco Cutrone, è ormai fermo da molti anni, ha subito grossi danni causati dalle intemperie: i ferri scoperti e le gravi infiltrazioni, se non curate in tempo, potrebbero portare al crollo della struttura. Il nostro sogno sarebbe quello di rimettere in funzione anche la vecchia campana; ci stiamo lavorando. Nel frattempo l’orologiaio Fumai continuerà ad occuparsi della manutenzione ordinaria”.
Pertanto le aziende private di Vito Priore e Carlo Mastrandrea, hanno presentato all’assessore una richiesta di autorizzazione ad eseguire i lavori di manutenzione dell’orologio in cui si legge che avverranno “in economia e a totale carico ed onere dei richiedenti e che non potranno in nessun caso essere addebitati al Comune di Palo del Colle, proprietario del bene“. 
Nello specifico i lavori, previsti per i prossimi giorni, riguarderanno il totale ripristino del gabbiotto contenente il meccanismo principale di funzionamento dell’orologio  e il rifacimento della muratura esterna.
Insomma, i palesi riavranno il loro splendido orologio funzionante in piazza Santa Croce grazie alla generosità di privati.