Sbalzi di tensione: parte la raccolta firme contro Enel

516

La petizione sarà sottoscritta da tutti i cittadini residenti a Palo del Colle che si recheranno presso la sede del movimento cinque stelle di Palo (situata presso corso Garibaldi, 119).

Dopo la PEC inviata dal parlamentare Nunzio Angiola, nulla è cambiato: continuano a registrarsi sbalzi di corrente, con i conseguenti danni ad elettrodomestici e impianto elettrici.

Nel documento si può leggere che “in caso di mancato o non esauriente riscontro, si potrà procedere (con atto separato) ad attivare i rimedi previsti dalla legge, non ultimo quello contemplato dalla legge 12 aprile 2019 recante “disposizioni in materia di azione di classe (class action)”.

Il movimento politico ha inoltre espresso la propria disponibilità nell’aiutare i cittadini che intendano presentare ricorso all’Enel, chiedendo il risarcimento dei danni subiti.