Il M5S non parteciperà alle elezioni comunali di Palo del Colle

328

Il Movimento 5 Stelle non sarà presente tra le fila dei candidati per le prossime elezioni comunali. Di seguito il comunicato divulgato da Michele Palermo, attivista di Palo 5 Stelle.

Comprendiamo benissimo che si tratta di una scelta forte e che susciterà diverse reazioni, dalla delusione per i nostri elettori, al sollievo degli avversari politici, ma dobbiamo essere onesti con noi stessi e soprattutto con voi. Fare una lista a tutti i costi, data la scarsa partecipazione cittadina al progetto, insieme alla necessità di strutturarsi meglio, visti gli scenari che si stanno determinando in ambito cittadino, non avrebbero marcato la differenza rispetto alla politica delle altre formazioni e “aggregazioni” che si sono venute a creare“.

Attivismo e partecipazione alla vita politica sono da sempre i segni distintivi del Movimento; valori che abbiamo testimoniato nel corso del tempo nonostante non fossimo presenti ufficialmente nelle istituzioni cittadine, al contrario di tante liste civiche presenti solo in campagna elettorale ma nate con l’unico scopo di intercettare voti da portare alla causa dei soliti burattinai della politica locale“.

Grazie al nostro impegno personale e di gruppo, nel corso degli ultimi anni abbiamo mantenuto attiva la nostra sede, luogo aperto a tutti coloro che avessero voluto avvicinarsi. Abbiamo avanzato proposte e suggerimenti alla sindaca Zaccheo prima e al commissario prefettizio, Dott.ssa Riflesso poi, segnalando bandi, disfunzioni, iniziative di respiro nazionale, facendo da tramite con i nostri rappresentanti istituzionali a Roma e Bruxelles.
Siamo stati tra i pochi, se non gli unici, che in alcune occasioni hanno preso posizione su alcune questioni “scomode” che hanno visto tutti gli attori politici palesi eclissarsi per non interferire e magari perdere consenso“.

Per questo vi assicuriamo che a prescindere dalla presenza o meno a Palazzo S.Domenico, il bene della nostra comunità resta prioritario e, per quello che ci compete, saremo sempre presenti e attivi nella vita politica cittadina, così come abbiamo sempre fatto“.

Allora perché non ci presentiamo? Il nostro progetto era e resta ambizioso, molto più di quanto possiate immaginare. Dovete sapere che Palo del Colle è diventato per alcuni mesi il laboratorio nazionale del Movimento 5 Stelle; grazie alla preziosa collaborazione dei nostri parlamentari con funzione di coordinamento, avevamo avuto mandato di esplorazione per verificare se potesse sussistere la possibilità di affiancare al simbolo del M5S un’altra lista civica. Una coalizione a tutti gli effetti. Concretamente avevamo avviato un’interlocuzione con una lista civica del nostro territorio (che non nominiamo, ma che è facilmente identificabile), ma a interlocuzione avanzata, gli stessi ci esponevano delle incertezze sul percorso intrapreso e soprattutto mostravano dubbi sulla forza del progetto volendo allargare a tutti i costi la coalizione ad altre liste, cosa per noi inaccettabile e impraticabile. Data la concomitanza con le elezioni Regionali avrebbe prodotto una coalizione eterogenea con più riferimenti politici anche a carattere nazionale che avrebbe disorientato l’elettore, e che aveva come unico scopo quello di allargare la formazione solo per un mero calcolo numerico“.

Tra l’altro, lontani da queste logiche macchiavelliche, ma portatori di un percorso lineare e trasparente, mai avremmo potuto essere presenti in coalizioni con ex amministratori colpevoli del declino della nostra amata città. Il limite che evidenziamo nei nostri interlocutori è quello di non aver compreso la portata del progetto in cui noi credevamo fermamente e che avrebbe avuto il programma come perno principale”.

Cosa faremo? Sappiamo benissimo che i voti accreditati potenzialmente alla nostra lista fanno gola a tanti, ma noi non daremo mai indicazioni di sorta perché i cittadini sono liberi e pensanti e se hanno i nostri stessi valori, guarderanno candidati e programmi e faranno la scelta migliore. Al contempo in concomitanza con la valutazione tutta interna sull’opportunità o meno di partecipare alle elezioni amministrative, nasceva, anche in virtù del nostro attivismo territoriale e del ruolo fondamentale nella vita politica interna al Movimento, la possibilità di proporre un attivista del territorio alle prossime elezioni regionali che si terranno il 20 e 21 settembre“.

Siamo dunque entusiasti di presentare Michele Palermo, un nostro concittadino, come candidato consigliere alla Regione Puglia nella lista Civica denominata #PugliaFutura che affiancherà il Movimento 5 Stelle per portare Antonella Laricchia alla presidenza della Regione. Invitiamo pertanto tutti coloro che vogliono un rappresentante palese del Movimento 5 Stelle alla Regione Puglia, a sostenere Michele in questa sfida difficile e allo stesso tempo entusiasmante, per lui in prima persona, ma crediamo per l’intero gruppo di attivisti locali. Formuliamo inoltre l’invito a tutti quelli che si riconoscono nelle politiche dell’attuale Governo e del Movimento 5 Stelle a partecipare più attivamente alle iniziative del gruppo territoriale per costruire da oggi in poi una vera alternativa agli attuali schieramenti presenti in ambito locale”.