Elezioni comunali Palo: Alberto Giammaria è il candidato sindaco del nuovo PSI

1020

Il Nuovo Psi partecipa in solitaria alle prossime elezioni comunali di Palo del Colle con Alberto Giammaria il quale, attraverso un comunicato inviato direttamente alla nostra testata giornalistica, riassume il suo programma.

”Mi impegno a fare del mio meglio guardando il prossimo”. Questa è la linea che voglio portare in questa amministrazione, rispettando questa promessa con lo spirito scout che porto con me. I problemi ci sono soprattutto quelli economici vista l’attuale e non risolta crisi globale; la società soffre, le imprese spesso hanno tante difficoltà, i negozi chiudono, la gente in casa riflette, i figli ci lasciano per andare al nord, però credo che nella figura dell’amministrazione chiunque debba riconoscere in ogni caso un amico“.

Mi impegno ad essere vicino alla gente, a cercare di interpretare, di raccogliere tutto, di essere all’ascolto e mai chiuso nel mio ufficio. Sarà l’intera squadra che dovrà portare a casa il risultato e non il singolo per vincere il campionato“.

Palo del Colle dovrà divenire un comune ancora più virtuoso tra i comuni, con il  raggiungimento di traguardi nella raccolta differenziata dei rifiuti grazie al suggerimento di chi da anni si è dedicato sull’argomento al fine di beneficiare di sgravi e defiscalizzazioni. Il nostro paese dovrà essere un comune proiettato all’utilizzo di fonti di energia rinnovabile approvando il cosiddetto fotovoltaico cittadino che, da uno studio di fattibilità, favorirà una maggiore illuminazione stradale e  fornirà elettricità gratuita agli uffici pubblici con consumi ridotti e con produzione con scambio sul posto. A Palo del Colle  i giardini e le aree verdi dovranno essere il fiore all’occhiello della città dove una manutenzione costante ed il colore verde della natura profumeranno di nuovo. Insieme rifotograferemo il futuro che, non in ultimo, porterà beneficio a tutte le strutture extra alberghiere che si sono diffuse in questo ultimo periodo (Bed and Breakfast). Ci arricchiremo di sviluppo e lavoro, porteremo Palo del Colle nel mondo del turismo e del turismo associativo. Non in ultimo il capitolo sicurezza, che ci deve vedere essere protagonisti ad un tavolo prefettizio al fine di riorganizzare il territorio con le forze dell’ordine (Carabinieri in primis) che porterebbe Palo del Colle sotto la tenenza di Modugno e direi a chilometro zero“.

I consiglieri comunali eletti, tutti e senza differenza di colore, saranno i veri protagonisti della vita amministrativa ed è su questo principi  che si basa questa sfida: l’unione sarà sinonimo di costruzione e che darà ogni possibilità per amministrare bene Palo del Colle, cercando di interpretare sempre i momenti che uniscono e mai i momenti che dividono“.

Sinceramente credo che attorno a questi temi troveremo tanti momenti di incontro perché il Sindaco deve essere il Sindaco di Tutti.Dal giorno stesso in cui sarò eletto ognuno deve dimenticarsi per chi hai votato e perseguire gli obiettivi della collettività che sono e saranno solo il vostro futuro“.